Pentola a pressione: scopri quanto è facile cucinare a pressione!

Pentola a pressione

In cucina, una delle noie principali è costituita dai tempi di cottura dei cibi. Per preparare alcune pietanze dobbiamo metterci all’opera ore prima, con un grosso dispendio di tempo ed energia. Oltre al notevole impegno, le cotture lunghe spesso fanno sì che ci si dimentichi la pentola sul fuoco con risultati disastrosi. Per ovviare a tutti questi problemi è nata la pentola a pressione. Grazie ad essa i tempi di cottura si riducono drasticamente facendoci risparmiare energia, tempo e riducendo il rischio di dimenticare la pentola sul fuoco.
Passati i tempi in cui potevano risultare pericolose, le pentole a pressione oggigiorno sono oramai un valido alleato in molte cucine. Da un lato abbiamo chi le usa quasi per tutto, dall’altro chi non si fida e non le usa proprio, temendo di rovinare le pietanze o, ancora peggio esplosioni nucleari. In questo portale, cercheremo di fare un po’ di chiarezza e suggerirvi i migliori modelli e come sfruttarli appieno.

Migliore pentola a pressione: qualità dei materiali assicurata

Ciò che distingue le migliori pentole a pressione da un modello base, è sicuramente la scelta dei materiali di prima qualità, come ad esempio l’acciaio inox, e un sistema di valvole articolato che, oltre ad attivarsi quando la pressione accumulatasi all’interno della pentola è troppa, ti consentono di decidere a che temperatura cucinare, grazie alla valvola di blocco con diverse posizioni.
Va detto che anche i modelli più economici svolgono bene il loro lavoro, ma se vuoi il meglio, allora devi spendere qualcosina in più per aggiudicarti una pentola a pressione dalle altissime prestazioni.
Tra i migliori modelli abbiamo la pentola a pressione WMF Perfect Plus, realizzata con un particolare acciaio ancora più resistente.
La Lagostina Clipsò Precision è tra le migliori per il suo efficientissimo sistema di chiusura che ci fa risparmiare tempo ed energia.
La Lagostina Acticook è fantastica grazie al suo sistema che ti permette di scegliere tra due diversi livelli di cottura. Come vedi, i parametri sono tantissimi, ne parlo meglio nel paragrafo seguente.

Eccoti qui una lista delle migliori offerte che ho selezionato per te:
Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2019 13:01

Quali sono i parametri da tenere in considerazione

Quello che scoraggia la maggior parte delle persone è il timore che la pentola a pressione possa scoppiarle in faccia. Per stare tranquilli in tal senso è bene accertarsi che la pentola a pressione che si sta per acquistare abbia come minimo una valvola di sicurezza. Essa si aprirà raggiunta la pressione massima ed eviterà eventuali rischi. Detto questo, le pentole a pressione migliori avranno però più di una valvola, ossia la valvola di blocco e quella di esercizio. La valvola di blocco, com’è facilmente intuibile dal nome, una volta raggiunta la pressione blocca il meccanismo di apertura, per evitare il rischio di aprire la pentola sotto pressione. In alcuni modelli essa ha inoltre varie posizioni che permettono di monitorare e quindi mantenere la pressione (e di conseguenza la temperatura) a diversi livelli a seconda dei cibi che vogliamo cuocere. La valvola di esercizio invece ha una duplice funzione: in primis fa le veci della valvola di sicurezza, ossia si apre superata la pressione massima, inoltre, a cottura ultimata, ci permette di far sfogare manualmente la pressione senza dover aspettare che essa si abbassi da sola per via del raffreddamento.

Pentola a pressione: come funziona?

La pentola a pressione sfrutta un semplice principio della fisica; sappiamo tutti che l’acqua bolle a 100°C, ma ciò è vero solo con acqua distillata e al livello del mare. Già ad altezze mediocri l’acqua bollirà prima e questo comporterà un allungamento dei tempi di cottura. Vi è inoltre un altro dato suggeritoci dalla fisica, ossia che l’acqua, mentre bolle, non sale più di temperatura, per quanto possiamo sforzarci di alzare la fiamma. Questo succede perché l’energia che apportiamo con la fiamma viene “usata” dall’acqua per contrastare la pressione atmosferica e far evaporare le molecole in superficie. Se riusciamo ad aumentare la pressione, l’acqua dovrà diventare più calda per innescare l’evaporazione. La pentola a pressione sfrutta dunque questo principio: il coperchio è a tenuta stagna e fa sì che si accumuli molta più pressione all’interno, l’acqua raggiungerà dunque temperature intorno ai 120°C prima di bollire e, grazie a questa temperatura più elevata, il cibo si cuoce più velocemente. Sarà inoltre sufficiente una fiamma bassissima per quasi tutto il tempo di cottura: con le pentole tradizionali il vapore che fuoriesce dal coperchio disperde gran parte dell’energia nell’ambiente circostante. La pentola a pressione è praticamente priva di dispersione e questo si traduce in un risparmio di tempo nonché un dispendio di energia notevolmente ridotto.
Ovviamente questo tipo di cottura non va bene proprio per tutto. Alcuni cibi, come ad esempio la pasta, perdono la loro consistenza ideale, ma è perfetta per tutti quei cibi che cuociono per ore, come ad esempio i legumi.
Riducendosi drasticamente i tempi di cottura, sarà bene munirsi di ricettario per sapere cosa è bene cucinarvi e seguire scrupolosamente i tempi indicati, altrimenti si rischia di scuocere le pietanze.

Pentola a pressione 2 litri: ottima per piccole quantità di cibo

Parliamo di misure. Uno dei fattori che determina l’acquisto di una pentola a pressione è sicuramente la capienza. In questo caso, una pentola a pressione da due litri, può andar bene se siete due o tre in famiglia. Se infatti si considera che la pentola a pressione non può essere riempita per più di 2/3, si capisce da subito che la quantità di cibo che può essere inserita è molto limitata. Può essere una valida alleata anche nel caso in cui possiedi già una pentola a pressione, ma vuoi avere qualcosa di più piccolo per preparare piccole quantità di cibo.
Qui trovi i migliori modelli di pentola a pressione da 2 litri.

Pentola a pressione 3 litri

Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad una pentola dalle piccole dimensioni, adatta a chi ha già una pentola più grande o per famiglie poco numerose.
Eccoti i migliori modelli di pentola a pressione da 3  litri.

Pentola a pressione 7 litri: la misura standard

Se vogliamo, possiamo definire la pentola a pressione da 7 litri la misura standard. Con questa pentola è possibile cucinare quantità di cibo che riescono a soddisfare una famiglia di 5-7 persone. Ricordiamo che la pentola a pressione può essere riempita massimo per i suoi 2/3 e non di più, ma volendo è possibile cucinare quantità di cibo minori, quindi la pentola a pressione da 7 litri va bene anche per chi cucina piccole quantità di cibo.

Temperatura pentola a pressione: ecco perché i cibi cuociono prima

La temperatura che si raggiunge all’interno della pentola a pressione raggiunge i 120°C e circa un atmosfera in più rispetto alla normale atmosfera. È proprio grazie a questo aumento di temperatura e di pressione che riusciamo a cuocere più in fretta.

Pentole a pressione professionali: misure da record

Non esiste in realtà una caratteristica che distingue le pentole a pressione per uso domestico da quelle professionali se non il litraggio. Ovviamente questo è adeguato al fabbisogno di un ristorante, quindi parliamo di pentole dai 15 litri in su e, ovviamente, saranno dotate di tutte le caratteristiche migliori nonché realizzate con materiali di altissima qualità.

Valvola di sicurezza pentola a pressione: cucina in tutta sicurezza

Come già accennato, il timore che la pentola a pressione possa scoppiarci in faccia è sempre presente. Non bisogna però cadere vittime di timori al limite della superstizione: le pentole a pressione moderne sono degli utensili dotati di tutti gli standard di sicurezza che rendono praticamente impossibile una simile sciagura.
Questo è possibile grazie alla succitata valvola di sicurezza. Si tratta di un meccanismo semplice, quindi anche a prova di rottura, che fa sfiatare automaticamente la nostra pentola a pressione qualora, per un qualunque motivo, la pressione all’interno superi un certo livello. È però importante osservare un minimo di regole di sicurezza e, aggiungeremo, di buon senso. In primis, prima di mettere tutto sul fuoco, accertarsi che sia tutto in ordine e che le varie valvole siano pulite. Poi, e non ci stancheremo mai di dirlo, non lasciate la pentola a pressione sul fuoco per andare altrove: essere presenti è una cosa importante, ti farebbe accorgere per tempo che qualcosa non va e, comunque, la cottura con la pentola a pressione è un’operazione rapida ma che va calcolata al minuto, quindi questa regola è importante già di per sé per non far scuocere le pietanze!

Pentola a pressione elettrica: pratica e veloce

La pentola a pressione elettrica è nata proprio per ovviare al problema di cui abbiamo parlato poc’anzi. Essendo elettrica e dotata di timer, si spegnerà al momento giusto facendoci cuocere tutte le pietanze al punto giusto. Oltre al timer è possibile impostare dei programmi a seconda del tipo di cottura o del tipo di alimento che si vuole cuocere. In questo caso, l’unica cosa che dovrai fare è inserire i cibi nella pentola a pressione elettrica, selezionare il programma desiderato e lasciar cuocere: come detto la pentola a pressione elettrica farà tutto da sola, compreso spegnersi.

Pentola a pressione per induzione

La caratteristica principale di una pentola adatta al piano ad induzione è di avere il fondo piatto e in materiale ferromagnetico. Oggigiorno quasi la totalità delle pentole a pressione sono dotate di tale caratteristica, ma per sicurezza è bene guardare che sulla pentola sia inciso il simbolo del solenoide (una sorta di molla).

Le migliori marche

Ma quali sono le aziende produttrici migliori?
Facendo delle ricerche, anche sul web, noterai che sono tantissime le aziende che si occupano della produzione di pentole a pressione, alcune conosciute, altre meno. Io ho voluto trattare solo le aziende di cui sono certa producano modelli di qualità:

Costo pentola a pressione: qualità e prezzi vanno a braccetto

I costi della pentola a pressione sono molto variegati: tutto dipende dal modello che si è deciso di acquistare.
Sicuramente una dei fattori che fa aumentare o scendere il prezzo sono i materiali. Solitamente si preferisce l’acciaio che, nei migliori modelli è di qualità inox. Anche la quantità di materiali incide ovviamente sul prezzo, ed è facile capire quando una pentola è migliore rispetto ad un’altra. Basta infatti pesarle e vedere la differenza di peso per capire che i modelli più economici sono meno robusti.

Il sistema di valvole è l’altro fattore che incide molto sul prezzo. Solitamente sono presenti tre valvole sul coperchio della pentola a pressione: una valvola di esercizio, che serve a far sfiatare manualmente la pentola a fine cottura, la valvola di blocco, che si attiva quando la pressione è arrivata al giusto livello e la valvola di sfogo che si attiva automaticamente quando la pressione della pentola raggiunge i livelli massimi consentiti.
Nei modelli più avanzati, la valvola di blocco, riesce ad indicare anche il livello di pressione e, se questo supera i limiti consentiti, la valvola funge da valvola di sfogo. In questo caso è come se anziché avere una valvola di sfogo, come nel caso dei modelli base, se ne hanno ben due, per una maggiore sicurezza.
Ovviamente le caratteristiche a cui abbiamo accennato incidono sul costo della pentola a pressione, che può arrivare anche a 300 € contro le 40 € di una pentola a pressione base.
Non farti abbagliare dai costi. Prima dell’acquisto ti consigliamo di valutare bene le tue esigenze. Se fai della pentola a pressione un uso intensivo, ti consigliamo di spendere qualcosina in più. Sarai sicuramente ripagato dalle prestazioni.

Infine, voglio comunicarti che questo portale si affida a piattaforme di vendita più che affidabili, che utilizzano metodi di pagamento altrettanto affidabili. Tutti i modelli presenti su questo portale, recensiti o non, sono accompagnati da un link che ti porterà direttamente alla pagina di vendita del prodotto o della categoria da te desiderata. In questa pagina potrai visualizzare le recensioni di chi ha già acquistato il prodotto in modo da avere una visione ancora più completa di ciò che stai acquistando. Oltre alle recensioni, potrai visionare eventuali offerte che ti permetterebbero di acquistare la pentola a pressione che tanto desideravi ad un costo nettamente minore rispetto al suo solito. Ovviamente saranno presente anche i dati tecnici e i prezzi. Non mi resta che augurarti buona navigazione.